Novità introdotte dalla legge di bilancio 2020.

By in
149

La Legge di bilancio entra in vigore il 1° gennaio di ogni anno ed è legato alla manovra finanziaria varata dal Governo in carica. Può considerarsi a buon diritto il punto cardine di ogni azione e politica di Governo, perché da questa legge dipendono tutti i provvedimenti normativi che verranno emanati e attuati nel corso dell’anno (o degli anni successivi).

Dalla Manovra infatti dipendono i conti pubblici italiani per l’anno successivo e gli obiettivi finanziari. Il nuovo disegno di legge di bilancio viene presentato al Parlamento entro il 20 ottobre di ogni anno, dando avvio all’iter normativo che porterà, entro il 31 dicembre, all’approvazione del testo definitivo. Le modifiche apportate al bilancio nel corso della discussione parlamentare formano oggetto di apposita nota di variazioni.

In breve, il Governo, con la Legge di bilancio, dà attuazione agli obiettivi fissati nel Def.

Una volta approvato il Def si passa all’esame della Manovra finanziaria, che deve essere presentata tramite un disegno di legge apposito entro il 15 ottobre di ogni anno.

La Legge di Bilancio 2020 è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale 304 del 30 dicembre 2019, si tratta della Legge 160/2019 Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022 con entrata in vigore il 01/01/2020. La Camera ha approvato in via definitiva il testo della Manovra finanziaria proveniente dal Senato nella notte fra il 23 e il 24 dicembre. L’iter si è quindi concluso regolarmente entro il 31 dicembre 2019 scongiurando fra le altre cose il temuto aumento dell’IVA dovuto alle clausole di salvaguardia. Nei giorni scorsi il Parlamento aveva approvato in via definitiva anche il Decreto Fiscale 2020 collegato.

Le misure più importanti della Manovra 2020 sono quelle già presentate in sede di approvazione preliminare dal Governo: si evita l’aumento dell’IVA e si punta tutto sulla lotta all’evasione. Altro nodo molto importante della manovra è la diminuzione del cuneo fiscale per i lavoratori al fine di far ripartire l’economia. Non si tocca il Reddito di Cittadinanza e rimane invariato anche Quota 100: questa è quindi una buona notizia per coloro che prevedono di aderire a questa misura. In materia di tutela della salute, viene eliminato dal prossimo ottobre il superticket sanitario di 10 euro oltre il normale costo del ticket. Per la famiglia invece da notare gli aumenti per bonus bebè e bonus nido, oltre che l’aumento del congedo papà. Resistono infine dal testo iniziale le ormai famose plastic e sugar tax, anche se molto ridimensionate e che partiranno rispettivamente da luglio e ottobre del prossimo anno.

Vediamo nello specifico quali sono le principali misure contenute nel testo definitivo della Legge di Bilancio 2020

Stop aumento IVA 2020

Per non aumentare le imposte a carico dei consumatori, con ripercussioni gravi sui consumi e quindi sull’economia reale, gli incrementi dell’Iva previsti per il 2020 sono stati completamente sterilizzati; il Governo ha inoltre deciso di non intraprendere neanche la strada delle rimodulazioni delle aliquote.

Cuneo Fiscale

Il Cuneo Fiscale rappresenta uno dei punti chiave della manovra 2020. Si prevede infatti la riduzione già dal 2020 delle imposte a carico dei lavoratori: nel testo definitivo è previsto lo stanziamento di 3 miliardi di euro per il 2020 e di 5 miliardi per il 2021 per la riduzione delle imposte per quei lavoratori che guadagnano meno di 35 mila euro l’anno lordi.

Pacchetto Famiglia

Tra le misure più importanti da segnalare vi è il “Fondo assegno universale e servizi alla famiglia”, con una dotazione di circa 2 miliardi di euro per i prossimi due anni. In questo fondo andranno a confluire tutte le politiche governative a sostegno delle famiglie.

Il congedo obbligatorio di paternità passa da 5 a 7 giorni e inoltre rimane il giorno di congedo facoltativo. Ritocchi anche per il bonus bebè e il bonus nido.

Stop Superticket sanitario

Per quanto riguarda la salute il punto essenziale riguarda la riforma del ticket sanitario e la cancellazione del cosiddetto superticket in sanità già dalla seconda metà del 2020.

Famiglie, salute, previdenza e welfare, disabilità

Per quanto riguarda infine la materia del welfare e della previdenza si confermano APE Social, Opzione Donna oltre che Quota 100. Viene confermata anche l’esenzione dal canone RAI per gli anziani a basso reddito.

Per il sostegno alle persone diversamente abili si stanziano le risorse necessarie all’attuazione della delega in materia. Sono inoltre previste nuove risorse per il diritto al lavoro, l’assistenza e le esigenze di mobilità.

Lotta all’evasione e piano cashless

Altro cavallo di battaglia dell’esecutivo è certamente la lotta all’evasione; una buona parte della Legge di Bilancio 2020 si basa infatti sulle risorse che il Governo prevede di recuperare da tali misure. Si mettono quindi in campo politiche di contrasto all’evasione e alle frodi fiscali in più settori. Sempre con l’obiettivo di ridurre l’evasione fiscale si mettono in atto misure per aumentare i pagamenti elettronici.

Ambiente

Un altro focus del Governo è il cosiddetto Green New Deal, dopo l’approvazione del Decreto Clima anche la Legge di Bilancio 2020 si occupa di ambiente con l’istituzione di due nuovi fondi per finanziare gli investimenti dello Stato e degli enti territoriali e un fondo per contribuire alla realizzazione di investimenti privati sostenibili nell’ambito del green new deal. Risorse anche per il sostegno agli investimenti dei privati sotto forma di contributi ed incentivi.

Sud Italia

Previste risorse per rilanciare gli investimenti, le infrastrutture sociali e il risparmio energetico nelle regioni del Mezzogiorno.

Imprese

Non mancano le misure per il sostegno alle imprese e per proseguire il programma “Industria 4.0”. Fondo centrale per PMI; super e iper ammortamento (per beni tecnologici, software ed economia circolare); rifinanziamento della legge Sabatini; credito di imposta per la “Formazione 4.0”.

Sgravi e bonus assunzioni

Viene introdotto un nuovo sgravio contributivo del 100% per i datori di lavoro che assumono, nel 2020, con contratto di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale a condizione che le stesse occupino alle proprie dipendenze un numero di addetti pari o inferiore a 9 lavoratori.

Viene prorogata la decontribuzione al 50% in caso di assunzione con contratto a tempo indeterminato di giovani under 35.

Infine viene sbloccato il cosiddetto bonus eccellenze per l’assunzione di laureati con 110 e lode.

Detrazioni casa

Prorogate le detrazioni per la riqualificazione energetica, gli impianti di micro-cogenerazione e le ristrutturazioni edilizie, oltre a quelle per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe energetica elevata a seguito di ristrutturazione della propria abitazione. Si introduce inoltre una ulteriore detrazione per la ristrutturazione delle facciate esterne degli edifici (cosiddetto “bonus facciate“).

Marcia indietro invece per lo sconto in fattura di ecobonus e sismabonus che era stato introdotto con il decreto crescita 2019.

Pubblico Impiego

Ampliati i fondi per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego del comparto Stato nel triennio 2019-2021.

Plastic Tax e sugar Tax

Vengono di fatto istituite due nuove tasse cosiddette di scopo:

  • una da applicare al consumo della plastica monouso, ovvero ai manufatti con singolo impiego usata e denominata MACSI. Si tratta soprattutto degli imballaggi ed hanno quindi la funzione di contenimento, protezione, manipolazione o consegna di merci o di prodotti alimentari.
  • l’altra da applicare alle bevande zuccherate.

Tassa auto aziendali

L’articolo 78 del Ddl Bilancio è denominato Fringe benefit auto aziendali. Si tratta sostanzialmente di una tassazione delle flotte aziendali da applicare alle auto inquinanti; si escludono infatti le auto elettriche ed ibride, ma anche le auto ad uso promiscuo destinate ai dipendenti addetti alla vendita di agenti e rappresentanti di commercio.

54321
(0 votes. Average 0 of 5)
Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *