Conte: Attività “essenziali” e ateco di riferimento.

By in
139
Gazzetta ufficiale

Il Presidente del Consiglio Conte ha annunciato alla Nazione un’ulteriore stretta sull’arresto delle attività considerate non essenziali.

Infatti, a seguito dalla continua crescita dei casi di contagio da coronavirus, e all’emissione, da parte delle tre regioni italiane più colpite (Lombardia,PiemonteVeneto) di ordinanze fortemente restrittive, il presidente del Consiglio ha deciso di «compiere un altro passo» e di inasprire, di nuovo, le regole per la cittadinanza, oltre il 3 aprile.
Conte ha ribadito che quelle varate sono misure che richiederanno tempo per far vedere i loro effetti, e ha spiegato che, con queste decisioni, si rallenterà solamente il «motore produttivo del Paese: ma non si fermerà. Lo Stato è presente, e il governo interverrà con misure straordinarie che consentiranno ai cittadini di rialzare la testa.

Chi si ferma e chi continua a lavorare

Non si fermano le aziende che riguardano la produzione e la distribuzione e l’installazione e manutenzione delle utenze che raggiungono le nostre case, come acqua, elettricità, gas, internet e la gestione della rete fognaria e della corrispondenza.

Continua ad essere in funzione tutto quello che riguarda il trasporto ferroviario di persone e merci, trasporto pubblico, taxi, trasporto merci su gomma, l’essenziale per il trasporto marittimo e aereo e la loro relativa manutenzione. Per i trasporti saranno operativi anche tutti i servizi per lo stoccaggio e la logistica delle merci.

Rimarranno operative tutte le aziende relative alle produzioni agricole e prodotto animali, pesca e industrie alimentari e delle bevande. Aperte anche tutte quelle aziende che si occupano di articoli tessili, plastici, chimici, legati alla raffinazione del petrolio, della carta e del vetro.

Ovviamente operative tutte quelle realtà nel contesto di forniture medico sanitarie, come prodotti farmaceutici, macchinari medici, forniture dentistiche e installazione apparecchi elettromedicali.

Resteranno aperti i supermercati e i minimarket, con la possibilità di vendere prodotti anche non alimentari ma di necessità, come cancelleria, abbigliamento intimo e giocattoli. Dovrebbero restare aperti anche i tabacchini ed edicole con opportune disposizioni per tenere distanti le persone. Si fermano le slot e il gioco d’azzardo.

quando si tornerà alla normalità?

Contemporaneamente a questo atto di coesione e responsabilità, si auspica l’avvivo in tempi brevi di un intervento chiaro e incisivo sul fisco e sulle misure di credito. Da più parti si ipotizza sin da subito una lunga dilazione degli oneri fiscali per tutti, la non applicazione delle regole contabili Ifrs9 e l’apertura ad un confronto costruttivo per richiamare gli istituti di credito alla loro responsabilità sociale e all’attenzione per le attività produttive sui territori. Spetterà ovviamente al Governo a prendere le decisioni più opportune.

Nell’individuare le attività che non sono interessate alla sospensione dei lavori si fa riferimento ai codici Ateco, che di seguito si riportano:

  • 01 Coltivazioni agricole e produzione di prodotti animali
  • 03 Pesca e acquacoltura
  • 05 Estrazione di carbone
  • 06 Estrazione di petrolio greggio e di gas naturale
  • 09.1 Attività dei servizi di supporto all’estrazione di petrolio greggio e di gas naturale
  • 10 Industrie alimentari
  • 11 Industrie delle bevande
  • 13.96.20 Fabbricazione di altri articoli tessili tecnici ed industriali
  • 13.95 Fabbricazione di tessuti non tessuti e di articoli in tali materie (esclusi gli articoli di abbigliamento)
  • 14.12.00 Confezioni di camici, divise e altri indumenti da lavoro
  • 16.24 Fabbricazione di imballaggi in legno
  • 17 Fabbricazione di carta
  • 18 Stampa e riproduzione di supporti registrati
  • 19 Fabbricazione di coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio
  • 20 Fabbricazione di prodotti chimici
  • 21 Fabbricazione di prodotti farmaceutici di base e di preparati farmaceutici
  • 22.2 Fabbricazione di articoli in materie plastiche
  • 23.13 Fabbricazione di vetro cavo
  • 23.19.10 Fabbricazione di vetrerie per laboratori, per uso igienico, per farmacia
  • 24.42.00 Produzione di alluminio e semilavorati
  • 25.21 Fabbricazione di radiatori e contenitori in metallo per caldaie per il riscaldamento centrale
  • 25.92 Fabbricazioni di imballaggi leggeri in metallo
  • 26.6 Fabbricazione di apparecchi per irradiazione, apparecchiature elettromedicali ed elettroterapeutiche
  • 27.1 Fabbricazione di motori generatori e trasformatori elettrici e di apparecchiature per la distribuzione e il controllo dell’elettricità
  • 27.2 Fabbricazione di batterie di pile e di accumulatori elettrici
  • 28.29.30 Fabbricazione di macchine automatiche per la dosatura, la confezione e per l’imballaggio
  • 28.95.00 Fabbricazione di macchine per l’industria della carta e del cartone (incluse parti e accessori)
  • 28.96 Fabbricazione di macchine per l’industria delle materie plastiche della gomma (inclusi e accessori)
  • 32.50 Fabbricazione di strumenti e forniture mediche e dentistiche
  • 32.99.1 Fabbricazione di attrezzature e articoli di vestiario protettivi di sicurezza
  • 32.99.4 Fabbricazione di casse funebri
  • 33 Riparazione, manutenzione e installazione di macchine e apparecchiature
  • 35 Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
  • 36 Raccolta, trattamento e fornitura di acqua
  • 37 Gestione delle reti fognarie
  • 38 Attività di raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti; recupero dei materiali
  • 39 Attività di risanamento e altri servizi di gestione dei rifiuti
  • 42 Ingegneria civile
  • 43.2 Installazione di impianti elettrici, idraulici e altri lavori di costruzioni e installazioni
  • 45.2 Manutenzione e riparazione di autoveicoli
  • 45.3 Commercio di parti e accessori di autoveicoli
  • 45.4 Per la sola attività di manutenzione e riparazione di motocicli e commercio di relative parti e accessori
  • 46.2 Commercio all’ingrosso di materie prime agricole e animali vivi
  • 46.3 Commercio all’ingrosso di prodotti alimentari, bevande e prodotti del tabacco
  • 46.46 Commercio all’ingrosso di prodotti farmaceutici
  • 46.49.2 Commercio all’ingrosso di libri, riviste e giornali
  • 46.61 Commercio all’ingrosso di macchinari, attrezzature, macchine, accessori, forniture agricole e utensili agricoli, inclusi i trattori
  • 46.69.91 Commercio all’ingrosso di strumenti e attrezzature ad uso scientifico
  • 46.69.94 Commercio all’ingrosso di articoli antincendio e antinfortunistici
  • 46.71 Commercio all’ingrosso di prodotti petroliferi e lubrificanti per autotrazione, di combustibili per riscaldamento
  • 49 Trasporto terrestre e trasporto mediante condotte
  • 50 Trasporto marittimo e per le vie d’acqua
  • 51 Trasporto aereo
  • 52 Magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti
  • 53 Servizi postali e attività di corriere
  • 55.1 Alberghi a strutture simili
  • j (da 58 a 63) Servizi di informazione e comunicazione
  • k (da 64 a 66) Attività finanziarie e assicurative
  • 69 Attività legali e contabili
  • 70 Attività di direzione aziendale di consulenza gestionale
  • 71 Attività degli studi di architettura e d’ingegneria; collaudi ed analisi tecniche
  • 72 Ricerca scientifica e sviluppo
  • 74 Attività professionali, scientifiche e tecniche
  • 75 Servizi veterinari
  • 78.2 Attività delle agenzie di lavoro temporaneo (interinale) (sono consentite nei limiti del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 marzo 2020)
  • 80.1 Servizi di vigilanza privata
  • 80.2 Servizi connessi ai sistemi di vigilanza
  • 81.2 Attività di pulizia e disinfestazione
  • 82.20.00 Attività dei call center in entrata, (sono consentite nei limiti del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 marzo 2020)
  • 82.92 Attività di imballaggio e confezionamento conto terzi
  • 82.99.2 Agenzie di distribuzione di libri, giornali e riviste
  • 82.99.99 Altri servizi di sostegno alle imprese (sono consentite limitatamente alle attività relativa alle consegne a domicilio dei prodotti)
  • 84 Amministrazione pubblica e difesa; assicurazione sociale obbligatoria
  • 85 Istruzione
  • 86 Assistenza sanitaria
  • 87 Servizi di assistenza sociale residenziale
  • 88 Assistenza sociale non residenziale
  • 94 Attività di organizzazioni economiche, di datori di lavoro e professionali
  • 95.11.00 Riparazione e manutenzione di computer e periferiche
  • 95.12.01 Riparazione e manutenzione di telefoni fissi, cordless e cellulari
  • 95.12.09 Riparazione e manutenzione di altre apparecchiature per le comunicazioni
  • 95.22.01 Riparazione di elettrodomestici e di articoli per la casa
  • 97 Attività di famiglie e convivenze come datori di lavoro per personale domestico
Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *