l’INAIL e le aziende, attraverso stesure di intese ad hoc, sono chiamati a mettere in campo delle iniziative congiunte di comunicazione e promozione della cultura della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Grazie alla sottoscrizione di questi protocolli d’intesa l’INAIL potrà supportare ulteriormente la diffusione della cultura della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, anche in logica di coerenza con quanto espresso nella Strategia europea in salute e sicurezza sul lavoro 2021 2027.

Con il Decreto PNRR 2 si è previsto che  l’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL) promuova appositi protocolli di intesa con aziende e grandi gruppi industriali impegnati nell’esecuzione dei singoli interventi previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Si tratta di una misura, voluta fortemente dal Ministro del lavoro Andrea Orlando, per tutelare i lavoratori e per prevenire gli infortuni e, in particolare:

programmi straordinari di formazione in materia di salute e sicurezza;

progetti di ricerca per la sperimentazione di soluzioni tecnologiche innovative sempre in materia di sicurezza;

sviluppo di modelli organizzativi per la gestione dei rischi;

FORMAZIONE

Le grandi aziende e i gruppi industriali, secondo quanto previsto dal Decreto PNRR 2, dovranno realizzare protocolli che prevedano l’attivazione di programmi straordinari di formazione in materia di salute e sicurezza. Restano comunque, gli obblighi formativi spettanti al datore di lavoro. Tali piani di formazione però, mirano a qualificare ulteriormente le competenze dei lavoratori nei settori caratterizzati da maggiore crescita occupazionale in ragione degli investimenti programmati.

MONITORAGGIO CON LE NUOVE TECNOLOGIE

Il secondo contenuto dei protocolli INAIL – aziende riguarderà progetti di ricerca e sperimentazione di soluzioni tecnologiche per garantire la sicurezza sul lavoro. Queste iniziative per il miglioramento degli standard di salute e sicurezza sul lavoro potranno essere in materia, tra l’altro, di:

  • robotica;
  • esoscheletri;
  • sensoristica per il monitoraggio degli ambienti di lavoro;
  • materiali innovativi per l’abbigliamento lavorativo;
  • dispositivi di visione immersiva e realtà aumentata.

NUOVI STRUMENTI PER LA GESTIONE DEL RISCHIO

Attraverso i protocolli sarà possibile mettere a punto lo sviluppo di strumenti e modelli organizzativi avanzati di analisi e gestione dei rischi per la salute e sicurezza negli ambienti di lavoro. Sono inclusi quelli da interferenze generate dalla compresenza di lavorazioni multiple.

PROMOZIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO

Infine, l’INAIL e le aziende, sempre attraverso la prossima stesure di intese ad hoc, sono chiamati a mettere in campo delle iniziative congiunte di comunicazione e promozione della cultura della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Grazie alla sottoscrizione di questi protocolli d’intesa l’INAIL potrà supportare ulteriormente la diffusione della cultura della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, anche in logica di coerenza con quanto espresso nella Strategia europea in salute e sicurezza sul lavoro 2021 2027.

Back to list

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.